salta ai contenuti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Aiuti alle imprese per l’assunzione di soggetti disoccupati
 

Riferimento:

validità fino al 31-12-2019

Aiuti assunzioni | Finanziamenti fondo sociale europeo

“POR Marche FSE 2014/2020 Asse 1 Priorità 8.1. DGR n. 305/2018 e s.m.i – “Aiuti alle imprese per l’assunzione di soggetti disoccupati.”. Euro 2.000.000,00”

 
 

La Regione Marche, in attuazione della DGR n. 305 del 12.03.2018 e successiva rettifica di cui alla DGR N.690/2018, con il presente Avviso Pubblico, intende attivare l’azione “Aiuti alle assunzioni”, un intervento previsto tra le misure di politica attiva ammissibili al cofinanziamento del POR FSE 2014/2020, che prevede agevolazioni a favore delle imprese che assumono a tempo indeterminato (Full – time o Part-time) o a tempo determinato (Full – time o Part-time - di durata di almeno 24 mesi), soggetti disoccupati ai sensi del D.lgs 150/2015 e ss.mm.ii.


 


Per la realizzazione del presente Avviso Pubblico, a valere sul POR Marche FSE 2014/2020, asse prioritario 1 - Occupazione, Priorità d’investimento 8.1 – Tipologia di Azione 8.1.E (Aiuti alle Assunzioni) è previsto uno stanziamento complessivo di € 2.000.000,00, ripartito nel seguente modo:



  • € 1.400.000,00 riservato alle imprese che procederanno ad effettuare le assunzioni a tempo indeterminato (Full – time o Part-time);

  • € 600.000,00 riservato alle imprese che procederanno ad effettuare le assunzioni a tempo determinato (Full – time o Part-time - di durata di almeno 24 mesi).


La diversa destinazione delle risorse determinerà la redazione di due diversi elenchi di domande ammissibili. Eventuali risorse che dovessero residuare per mancato utilizzo in un elenco, potranno essere utilizzate per finanziare le domande ammissibili e non finanziate per mancanza di risorse, nell’altro elenco.



L’agevolazione concedibile sarà costituita da un contributo, da erogare in regime “DE MINIMIS” ai sensi del Reg. UE 1407/13 o “IN ESENZIONE”, ai sensi del Reg. UE 651/2014. Sono previsti entrambi i regimi e viene lasciata alle imprese beneficiarie la possibilità di optare per uno dei due regimi possibili.


 


Si precisa che, nel caso in cui l’impresa opti per il regime di esenzione, le nuove assunzioni devono rappresentare un aumento netto del numero di dipendenti rispetto alla media dei 12 mesi precedenti, fatti salvi i casi in cui la riduzione di personale sia stata determinata da dimissioni volontarie, invalidità, pensionamento per raggiunti limiti di età, riduzione volontaria dell’orario di lavoro o licenziamento per giusta causa”.



Le domande presentate sono periodicamente esaminate dalla Commissione di Valutazione di cui al successivo art. 11, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle stesse e fino ad esaurimento dei fondi; le domande dovranno comunque essere presentate entro il 31/12/2019


 
 
 
Modulistica per soggetti gestori
 
 
Informazione pubblicata in data 28-08-2018 da superuser superuser
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio